Il Consiglio Direttivo del Caffè Filosofico di Crema è composto da Gabriele Ornaghi (Presidente), Tiziano Guerini (Presidente emerito), Marco Ermentini (Vice Presidente), Adriano Tango (Segretario), Patrizia de Capua, Luca Lunardi, Piero Carelli, Paolo Emilio Solzi, Angelo Zoli.

Il Collegio dei Probiviri è composto da Adriano Tango, Giuseppe Capoferri, Santo Borghi.

 

Piccole regole... per grandi filosofi

In un gruppo numeroso deve parlare uno alla volta, con precedenza di chi non è ancora intervenuto; ciascuno può prendere la parola e andare fino in fondo, ma la deve chiedere, ed esercitarla solo quando gli è data, e usarla, quando l’ha, moderatamente in numero e tempi di intervento per permettere il massimo della partecipazione. Nessuno deve togliere la parola a chicchessia né esprimere affettivamente un accordo o un disaccordo, per evitare reazioni emozionali del gruppo, pregiudizievoli all’uguaglianza  delle  parole  e  alla  serenità  di  una riflessione intellettuale fine a se stessa: esercitare la democrazia della parola.

È prevista la presenza di un moderatore che avvii la discussione, eserciti un ruolo maieutico all’interno della comunità di ricerca e nello stesso tempo lavori affinché i partecipanti non si limitino alla mera conversazione: il Caffè Filosofico esige infatti l’attivazione di una interazione dialogica profonda, impostata sulla base di specifiche esigenze argomentative e sostenuta dalla disponibilità all’ascolto produttivo.

 

Ispiratori

Ambrogio Alberti

Silvano Allasia

Piero Carelli

Claudio Ceravolo

Patrizia de Capua

Marco Ermentini

Antonio Ferrari

Secondo Giacobbi

Tiziano Guerini

Nicoletta Matelloni

Giacomo Minaglia

Tina Piarulli Olmo

Paul Rieu

Aldo Spoldi