Data: 03.02.2017

Autore: Emilio D'Ambrosio

Oggetto: Recensione

Ho letto con molto interesse e curiosità il libro "UN PONTE CONTRO LA PAURA Un viaggio dentro le sfide del nostro tempo". L'ultima fatica dell' illustre professore cremasco, PIERO CARELLI conferma la sintesi di una matura consapevolezza collaudata sul campo della "forza maieutica del dialogo, se sai ascoltare le ragioni degli altri, se sei aperto a più punti di vista". Un viaggio fecondo di sapienza e saggezza seguendo le indicazioni rivisitate di: Socrate, Bacone, Galileo, Hegel e della psicologia della forma. La sfida della complessità, condotta con metodo e rigore carelliano, indica che vi é spazio nella direzione dell'utopia per riprendere il cammino con la bellezza della politica "l'arte più nobile creata dall'uomo, la forma più alta di carità, l'arte che non mira a politiche suicide ma a rimuovere le cause strutturali dei problemi che angosciano il nostro tempo. L'unica arte che ci consente di governare gli eventi invece che lasciarci governare, "di riprenderci tutto, a partire dall'avvenire di cui siamo stati espropriati". L'unica in grado di costruire un ponte che giunga all'altra sponda del Mediterraneo. L'unica che ci può salvare. Non credi?" Il virgolettato é ripreso dalla trattazione dell'autore.

In questo libro risulta valorizzata l'alta funzione socialmente utile della ricerca e della cultura come espressione dinamica della società civile e della sua storia.
L'opera pedagogica e formativa svolta dal prof. Piero Carelli a livello istituzionale nella scuola per ben 42 anni, si estende al territorio locale e nazionale con uno sguardo verso l'Europa e la Comunità internazionale. Con quest'ultimo lavoro, l'autore salda impegno istituzionale, sociale e politico in direzione della cittadinanza attiva con la capacità di cooperare con una molteplicità di soggetti attivamente impegnati sul territorio, Caffé Filosofico, Centro Ricerca Galmozzi, UNI-CREMA, Insula Fulcheria, blog CremAscolta e Amministrazione Comunale senza dimenticare varie pubblicazioni e collaborazioni.
Da segnalare le intense partecipazioni di pubblico alle presentazioni del libro il 12 dicembre 2016, il 18 e 27 gennaio 2017 presso l'UNI-CREMA. In quest'ultima, il prof. Carelli in due lezioni ha illustrato i contenuti della sua ricerca con l'ausilio di slides (diapositive). Da parte dei numerosi partecipanti affluiti nell'aula universitaria si coglieva la tensione all'ascolto e alla riflessione dalle semplificazioni alla complessità. Poi alla fine c'è stato uno spazio in cui sono state formulate molte domande, posti tanti interrogativi ed espressi gratitudine ed apprezzamento per un'esposizione coinvolgente ricca di stimoli. In alcuni interventi vi é stata la richiesta di una ristampa del libro: é la bellezza della cultura, la fame di conoscenza e la voglia di un futuro da costruire insieme come protagonisti. Il viaggio dentro le sfide del nostro tempo prospetta il comprendere come arte difficile e dura disciplina per ponderare le ragioni espresse da più punti di vista.
L'intensa adesione e partecipazione collettiva alle presentazioni di questo libro "UN PONTE CONTRO LA PAURA" indica la voglia di passare dal "non sapere" alla consapevolezza per incontrare la verità di un viaggio, in cui "l'interlocutore incarna tutti noi con le nostre paure, le nostre angosce, la nostra rabbia, il nostro senso di smarrimento".

Nuovo commento